rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Senigallia

Colonna di fumo, poi l'allarme: le fiamme divorano l'ex discoteca Shalimar

Sul posto sono accorse le forze dell'ordine e i vigili del fuoco che hanno domato l'incendio. In fiamme la storica discoteca dell'entroterra di Senigallia

Il mondo delle discoteche marchigiane perde un pezzo importante. Le fiamme hanno devastato la struttura della ex discoteca Shalimar sulle colline tra l'autostrada A14 e la frazione di Scapezzano di Senigallia. Il rogo si è sviluppato il pomeriggio del 29 gennaio. 

L'allarme è scattato intorno alle 16, quando da via Berardinelli alcune persone hanno notato la densa colonna di fumo nero e poi le fiamme. Sul posto i vigili del fuoco di Senigallia, ma anche quelli da Arcevia e dal comando provinciale di Ancona, con sei mezzi per domare il violento rogo. Sono arrivati anche la polizia, i carabinieri e la polizia locale. Per fortuna non si sono registrati feriti né intossicati, anche se ci sono stati disagi per i pochi residenti della zona collinare a causa del fumo.

L'incendio, poi domato, ha causato ingenti danni ai locali di quella che fino a una decina di anni fa fu un'importante discoteca rinomata in tutta Italia e attiva fin dagli anni '60 grazie ai suoi 3.670 metri quadri di superficie, con tanto di piscina e piste da ballo all'aperto e vista sul mare. Lo Shalimar Club, chiuso da tempo, era poi finito all'asta più volte, ma sempre senza acquirenti, scendendo dagli oltre 5 milioni del prezzo iniziale a circa un milione di euro del prossimo procedimento che si sarebbe dovuto tenere a marzo 2022. Sono in corso le indagini per capire la natura del rogo.

Gli sviluppi: non si esclude il dolo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colonna di fumo, poi l'allarme: le fiamme divorano l'ex discoteca Shalimar

AnconaToday è in caricamento