Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Inferno di fuoco in casa, bambina muore carbonizzata: salve la mamma e la sorellina

Tragedia nella notte: la donna è riuscita a sottrarre all'incendio devastante solo una delle due figlie, quella più piccola. Indagano i carabinieri

Foto di repertorio

Tragedia nella notte: un incendio ha devastato un’abitazione e le fiamme hanno ucciso una bambina di 7 anni ancora da compiere. E’ accaduto a Servigliano, nel Fermano. Indagano i carabinieri della Compagna di Montegiorgio, intervenuti insieme ai vigili del fuoco e al 118. 

Erano le 3 della notte appena passata quando, per cause in corso di accertamento, forse per un corto circuito, il rogo è divampato all’interno dell’abitazione nel centro storico del paese, dove stavano dormendo una mamma originaria della Bulgaria con le due figlie piccole. La casa è stata invasa dal fumo. La donna, svegliata dall'odore acre, ha subito provato a mettere in salvo la sua famiglia. E’ riuscita a portare all’esterno una delle due figlie, di 6 anni. L'altra, purtroppo, è rimasta intrappolata tra le fiamme ed è morta carbonizzata. La donna e la figlioletta sopravvissuta, sotto choc, ora sono ricoverate all’ospedale di Fermo per accertamenti, ma non sono in pericolo di vita. Sul posto sono intervenuti il 118 con la Croce Azzurra di Santa Vittoria in Matenano e i vigili del fuoco di Amandola e Fermo con due autopompe, un'autoscala e una campagnola. 

La famiglia si era trasferita da soli tre mesi a Servigliano, nell'appartamento di via Circonvallazione Clementina 138. Il padre delle due sorelline nate in Italia è un operaio di 40 anni originario del Kosovo: sarebbe arrivato in un momento successivo nella casa invasa dalle fiamme. L'abitazione ora è sotto sequestro, evacuate quelle circostanti a titolo precauzionale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inferno di fuoco in casa, bambina muore carbonizzata: salve la mamma e la sorellina

AnconaToday è in caricamento