Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Castelfidardo

Incendio a Castelfidardo: la mano dell'uomo dietro il disastro

I carabinieri Forestali stanno indagando sulle cause del rogo. L'origine antropica è l'ipotesi più plausibile ma potrebbe trattarsi sia di gesto doloso che colposo

Proseguono incessanti le indagini da parte dei carabinieri forestali per capire che cosa possa aver innescato il maxi rogo che si è sviluppato ieri da Castelfidardo, nella zona depuratore, per poi espandersi con il vento per chilometri. 

Per il momento i carabinieri Forestali stanno battendo diverse piste per cercare di ricostruire la vicenda ma la causa del disastro potrebbe essere di origine antropica e dunque non naturale.

Gi investigatori chiariscono che non necessariamente il rogo debba essere stato innescato per cause dolose, ma potrebbe anche trattarsi di un gesto colposo. Quindi qualcuno che, senza volerlo, ha acceso un fuoco, un barbecue o buttato una sigaretta dando il via al rogo. Si attendono ulteriori sviluppi in merito alla vicenda che ha tenuto con il fiato sospeso centinaia di residenti e provocato non pochi disagi alla circolazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio a Castelfidardo: la mano dell'uomo dietro il disastro

AnconaToday è in caricamento