Dava fuoco ai cassonetti della differenziata e poi tornava a vedere i soccorsi: arrestato

Nei confronti dell’uomo è stata inoltrata un’informativa alla Procura della Repubblica di Ancona nella quale gli viene addebitato il danneggiamento aggravato continuato

Foto di repertorio

Ha tenuto sotto scacco per oltre un mese i carabinieri di Jesi, ma alla fine l’incendiario dei cassonetti della differenziata è stato individuato e denunciato. Già dai primi giorni del mese di gennaio di quest’anno si erano verificati una serie di danneggiamenti di cassonetti della raccolta differenziata in vari parti della città. Gli ultimi quelli incendiati sabato pomeriggio tra le 14 e le 15. Col passare del tempo tra i residenti era montata la preoccupazione per il ripetersi degli incendi che, in alcune occasioni aveva messo in pericolo le autovetture parcheggiate in prossimità. Ma proprio grazie alla collaborazione di alcuni residenti, i carabinieri della Compagnia di Jesi sono riusciti a dare un volto all’autore dei danneggiamenti.

Provvidenziali sono state alcune fotografie scattate da alcuni cittadini mentre immortalavano l'uomo: un 53enne jesino, mentre si avvicinava ai cassonetti, dai quali subito dopo divampava l’incendio. Questo in almeno due occasioni in cui, secondo i militari, l’uomo ritornava anche sul luogo dell'incendio per guardare l'intervento dei vigili del fuoco. Fatto sta che grazie alla conoscenza del territorio dei militari è stato possibile dare un nome all’autore. Soon stati i carabinieri del Nucleo Radiomobile che, una volta acquisita la sua foto, lo hanno aspettato sotto casa e, dopo averlo perquisito, gli hanno sequestrato un accendino con il quale sarebbe stato appiccato il fuoco.

Nei confronti dell’uomo, incensurato ed attualmente disoccupato da circa un mese, è stata inoltrata un’informativa alla Procura della Repubblica di Ancona nella quale gli viene addebitato il danneggiamento aggravato continuato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • LE MARCHE TORNANO ZONA GIALLA

  • Ora è ufficiale, le Marche di nuovo in zona gialla: ma cosa cambia da domenica?

Torna su
AnconaToday è in caricamento