Dance anni 90, reggaetton e telefilm: tutto il trash al battesimo del Mood Club

La Trash music ha tenuto a battesimo il nuovo locale, evoluzione di quello che era il Naif. I Brecce Boyz hanno fatto ballare chi ha vissuto negli anni '90 e non solo

La serata inaugurale del Mood Club

E’ l’evoluzione di quello che era il Naif, si trova esattamente negli stessi locali di via del Castellano e sabato sera ha visto il battesimo della musica nel segno dei Brecce Boyz. A mezzanotte in punto il Mood Club ha aperto i battenti e la trash Music ha accolto centinaia di giovani per quella che è stata una vera e propria festa. 

La sete di movida è stata placata, ma solo per una sera, dalle note delle hit ma anche dalle sigle dei telefilm e dai ritmi del reggaetton. Il Dj set composto da Dj  Disagio e Violet ha scatenato la festa per chi ha vissuto gli anni ’90 e non. “La Isla Bonita” di Madonna è stata solo l’inizio, il gioco di luci e colori ha fatto tutto il resto. Il locale è gestito dallo staff del Sui Club di Marina Dorica ed è nato proprio dalla collaborazione tra Franco Corelli e Alessandro Coen. Ogni sabato proporrà offerte musicali differenti e il venerdì serate adatte a pubblici di ogni genere. Il tutto rigorosamente animato da gruppi della provincia anconetana, anche se non mancheranno gli special guest. 

«Vogliamo far fantasticare la gente sul nome “Mood”, perché è un concetto che ognuno può vedere a modo suo – ha spiegato Alessandro Coen, direttore del nuovo locale - rispetto al Naif la struttura è rimasta a grandi linee la stessa, abbiamo ritoccato i colori ampliando il bianco che dà una sensazione di nuovo. Prossimamente ci sarà anche un cambio strutturale del locale, in quanto all’offerta musicale sarà molto ampia con la trash, il rock, la techno e tutto quello che è fattibile umanamente». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Addio a Attilio Sciarrillo, titolare della farmacia di via Ascoli Piceno

Torna su
AnconaToday è in caricamento