Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Jesi: non paga 250mila euro di Iva, assolto “per crisi”

Nessun dolo: l'imprenditore - titolare di un'azienda di stampi della Vallesina - non era nelle condizioni di onorare il debito per una crisi di liquidità dovuta a crediti non riscossi

È stato assolto ieri dal Tribunale di Ancona l’imprenditore jesino che, nel 2009, non versò 250mila euro di Iva. Come ha infatti dimostrato l’avvocato Moreno Giaccaglia, il titolare dell’azienda di stampi della Vallesina non aveva alcuna intenzione di evadere le tasse: semplicemente non poteva permetterselo, gravato da una crisi di liquidità dovuta a crediti non riscossi.

Il giudice ha quindi riconosciuto l’assenza di dolo e l’azienda, che nel frattempo si è messa in regola rateizzando i versamenti, può continuare a dare lavoro ai suoi 40 dipendenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: non paga 250mila euro di Iva, assolto “per crisi”

AnconaToday è in caricamento