Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Fano: imprenditore minaccia di buttarsi da una gru per protesta

Gesto estremo di un imprenditore edile 44enne senza stipendio da mesi: in corso un contenzioso con la ditta appaltatrice per un credito superiore a 100mila euro

Ha provato a tenere duro, ha provato a capire le difficoltà dell’azienda appaltatrice in questo particolare momento di crisi, a provato a stare – per mesi – senza stipendio. Ma alla fine non ce l’ha fatta più: Vincenzo Puorto, imprenditore edile 44enne originario di Napoli ma residente a Ripe, è salito ieri in cima ad una gru del suo cantiere di Fano, a 18 metri di altezza, e ha preteso di essere ascoltato.

L’imprenditore si è arrampicato sul mezzo di mattina presto, attorno alle 7, e ai carabinieri che per più di un’ora hanno negoziato con l’uomo, in forte stato di agitazione, ha raccontato tutta la sua frustrazione e la disperazione di un contenzioso legale che ha tutta l’aria di potersi trascinare per anni – per un credito di oltre 100mila euro: “Voglio solo i miei soldi”. Il 44enne ha minacciato anche di buttarsi, come gesto estremo di dimostrazione, per far capire come la crisi tolga le speranze.

Attorno alle 8 e 30, dopo un sapiente lavoro dei militari e quando un’insidiosa pioggia molto intensa cominciava a rendere la pedana della gru pericolosamente scivolosa, Puorto è finalmente sceso grazie all’autoscala dei vigili del fuoco, scosso ma incolume. Resta comunque la frustrazione: se non avessi fatto tutto questo – ha raccontato – nessuno mi avrebbe ascoltato.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fano: imprenditore minaccia di buttarsi da una gru per protesta

AnconaToday è in caricamento