Falconara, si finge diacono e spilla 10mila euro ad un parroco: arrestato truffatore

Ai domiciliari un 35enne di Civitanova. Secondo l'accusa avrebbe truffato 50 persone. Si spacciava per un parrocchiano in difficoltà imitando la voce dello stesso. I soldi gli servivano per le videoslot

L'arresto

Ha imitato la voce del diacono e detto al "suo" parroco di aver avuto un incidente d'auto. Un'interpretazione vocale da Oscar. Tanto riuscita tanto da riuscire a raggirare un prete falconarese che, nel giro di qualche versamento su postepay, ha scucito circa 10mila euro. Scoperto, è finito in manette un pluripregiudicato di 35 anni, originario della Puglia ma da tempo residente a Civitanova Marche. A risalire all'uomo sono stati i carabinieri della Tenenza di Falconara. La denuncia risale alla settimana scorsa. Il parroco ha incontrato casualmente per strada il vero diacono e, parlando con lui, si è reso conto di essere stato raggirato. I militari del comandante Roberto Frittelli hanno anche scoperto che il 35enne non era nuovo a questo genere di imprese: sono emerse truffe, sempre a danno di religiosi, anche in Sardegna e in Calabria.

Un giro di truffe che ha coinvolto circa 50 vittime per danno calcolati in oltre 200mila euro. Preti, frati ma nahc eanziani mossi da spirito caritatevole. Secondo le indagini l'uomo contattava le vittime a volte fingendosi un parrocchiano. Si inventava un incidente d'auto avvenuto all'estero, oppure un parente in gravi condizioni mediche. Le storie terminavano tutte con una necessità urgente di soldi. I carabinieri lo hanno incastrato analizzando i tabulati telefonici. Il 35enne chiamava dal fisso di casa. A quel punto è bastato dare un'occhiata alle immagini di videosorveglianza di alcuni uffici postali di Civitanova, dove l'uomo si recava per l'incasso. E i soldi? Dopo aver prelevato, l'uomo è stato visto spendere ben 9mila euro alle videoslot di una sala giochi civitanovese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento