menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, Ranieri da Chiaravalle: "Il 50% degli studenti pentito della sua scelta"

La segretaria nazionale della Uil Scuola, Noemi Ranieri, al convegno di Chiaravalle sull'abbandono scolastico: "Orientamento carente in Italia, dobbiamo farcene carico". E lancia un concorso di idee nazionale 

In Italia 2,9 milioni di ragazzi, negli ultimi 15 anni, non sono arrivati al diploma. Più della metà degli abbandoni arriva dopo il secondo anno: nelle Marche sono il 9,3% degli iscritti, sotto la media nazionale del 14,8%. Il dossier di Tuttoscuola sulla dispersione scolastica cita anche Confindustria che ha calcolato in 32,6 miliardi il costo sociale dei neet, giovani che hanno smesso di studiare ma non lavorano. Nella nostra regione sono circa 47mila. Se ne è parlato sabato, ultimo giorno al teatro Valle di Chiaravalle del seminario organizzato da Irase Ancona e Fondazione Montessori per analizzare e contrastare il fenomeno della dispersione scolastica.


"Il 50% degli studenti si dice pentito della scelta dopo il primo anno di superiori - ha sottolineato Noemi Ranieri, segretaria nazionale Uil Scuola - e questo ci dice che dobbiamo intervenire sull'orientamento, elemento carente nel nostro sistema. Dobbiamo farcene carico". "È nostra intenzione - ha concluso la Ranieri - lanciare a livello nazionale un concorso di idee per progetti che possano intervenire sul fenomeno della dispersione scolastica. Vogliamo istituire un premio nazionale per incentivare la comunità del mondo della scuola. La scuola deve dare risposte: è il motore di una società civile e moderna".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento