Ossa umane trovate all'Hotel House, apparterrebbero ad una 15enne scomparsa ad Ancona

Il ritrovamento durante un controllo di routine della Guardia di Finanza. Le ossa potrebbero appartenere ad una giovane scomparsa nel 2010 ad Ancona

Un femore, costole, vertebre ed alter ossa umane. Un ritrovamento choc quello fatto ieri (mercoledì) dagli uomini della Guardia di Finanza nella zona dell'Hotel House di Porto Recanati, durante un controllo di routine. I militari hanno notato del fogliame bruciato e dalla vegetazione sono spuntate fuori alcune ossa frantuamate che potrebbero appartenere ad una giovane bengalese scomparsa nel 2010 all'età di 15 anni ad Ancona. 

I baschi verdi hanno poi scavato più a fondo trovando altre ossa anche in un pozzo poco distante ad un casolare abbandonato dove è stata recuperata anche una scarpa bianca. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco che insieme alla Polizia stanno scavando in tutta la zona nel tentativo di trovare altri indizi utili all'identificazione del cadavere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento