menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Hotel Rigopiano distrutto da una valagna

L'Hotel Rigopiano distrutto da una valagna

Terremoto, hotel travolto da una valanga: tra gli ospiti anche dei marchigiani

La tragedia nel pescarese, alle pendici del Gran Sasso. L'albergo ospitava fra le venti e le trenta persone. Tra i dispersi anche una famiglia di Osimo

Tragedia nel pescarese, alle pendici del Gran Sasso. Si teme una strage nella struttura alberghiera di Farindola. Una valagna ha travolto l'Hotel Rigopiano, che ospitava tra le venti e le trenta persone. All'interno della struttura ci sono anche dei marchigiani. 

LA FAMIGLIA DI OSIMO - C'è anche un famiglia di tre persone di Osimo tra i dispersi dell'Hotel Rigopiano: la madre è una commerciante, il marito un poliziotto, con il loro bimbo di 7 anni. Qui sotto, Marina Serraiocco con il marito Dino Di Michelangelo e il figlio in una foto tratta dal profilo Facebook della donna.

famiglia osimo-2-2

I SOCCORSI - «E' stato molto difficile raggiungere l'hotel. Ci sono tanti dispersi», ha detto all’Ansa Antonio Crocetta, uno dei capi del Soccorso alpino abruzzese che da ieri sera si è messo in marcia con gli sci insieme agli altri soccorritori per raggiungere l’albergo. Secondo i soccorritori nell’albergo ci sarebbero circa trenta dispersi - tra cui anche bambini - da 24 ore sotto la neve: «Chiamiamo ad alta voce ma nessuno risponde».

I vigili del fuoco sono arrivati anche via terra nella zona dove si trova l'hotel di Rigopiano ma «al momento nessun segnale da dispersi», si legge sulla pagina Twitter del dipartimento. L'hotel è stato spazzato via da una slavina e all'interno potrebbe esserci una trentina di persone, tra ospiti e personale. Intanto è salito a tre il numero dei corpi recuperati tra le macerie. Sul posto sono al lavoro squadre USAR (Urban Search & Rescue) e cinofili, oltre a gli uomini già in zona nelle ultime ore.

«Stiamo facendo le ricerche, ma ora non ci sono indicazioni di segnali» da parte delle persone disperse, ha riferito il responsabile della comunicazione dei vigili del fuoco Luca Cari, che si trova sul posto. «L'hotel - ha spiegato Cari - è stato completamente travolto dalla slavina, alcune parti sono state trascinate per centinaia di metri: è distrutto, ci sono parti che si vedono, mentre altre non esistono più. Abbiamo trovato letti e materassi a centinaia di metri». «Il cono di ricerca è quindi molto ampio: stiamo lavorando con i cani, ma ci sono tonnellate di neve, tronchi e alberi. La situazione è abbastanza complicata», ha concluso, perché la slavina ha portato con sé anche numerosi detriti.

IN AGGIORNAMENTO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento