Il magazzino della droga nella soffitta del nonno: minori nei guai

Un giovanissimo ai domiciliari, altri due denunciati al termine di un'operazione dei carabinieri che hanno sequestrato quasi un etto di hashish

(foto generica)

In vacanza a Senigallia a casa del nonno aveva adibito la soffitta come magazzino di hashish. E quell'abitazione nel quartiere Vivere Verde aveva iniziato a essere meta di un via vai di ragazzi a tutte le ore del giorno e della notte. Movimenti che non sono sfuggiti ai carabinieri di Senigallia  che ieri pomeriggio hanno arrestato un 17enne e denunciato due suoi coetanei. I militari hanno fermato il ragazzo in compagnia di un suo amico all'uscita dalla soffitta. Nel corso della perquisizione del locale sono saltati fuori 85 grammi di hashish. In parte la droga era già suddivisa  in 48 dosi già confezionate con il cellophane. Trovati anche due bilancini elettronici di precisione. 

Il 17enne ha subito dichiarato che la droga era sua e che l'amico non c'entrava nulla. Nel corso dell’attività d’indagine è emersa la responsabilità anche di un terzo 17enne. Le case degli altri due sono state perquisite senza altri ritrovamenti. I tre giovani sono stati accompagnati in caserma dove sono stati raggiunti dai genitori. Il primo è stato messo agli arresti domiciliari. Oltre alla droga gli è stato sequestrato anche il telefono cellulare. Al suo interno potrebbero esserci spunti interessanti per ricostruire la rete di compravendita della droga. All’inizio della prossima settimana è prevista l’udienza di convalida in Camera di Consiglio presso il Tribunale per i Minorenni di Ancona.Denunciati a piede libero gli altri due. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento