La Guardia Costiera presenta la guida dedicata al primo soccorso per il diporto nautico

Si tratta di un opuscolo semplice e pratico dai contenuti prettamente medici. Riguarda cioè le informazioni di primo soccorso a bordo di natanti. sarà distribuita all'infopoint di Marina Dorica e negli approdi turistici della regione

Il Comandante Regionale della Guardia Costiera, Ammiraglio Francesco Saverio Ferrara ha presentato la prima guida dedicata al soccorso per il diporto nautico che sarà distribuita nel nuovissimo infopoint situato a Marina Dorica e negli approdi turistici della regione, associazioni, circoli sportivi.  "Elementi di Primo Soccorso per il Diporto Nautico", realizzato con la collaborazione della Fondazione Centri Internazionale Radio Medico, Centro di Telemedicina e Telefarmacia dell'Università di camerino e dalla Direzione Marittima della Guardia Costiera di Ancona, è un opuscolo semplice e pratico dai contenuti prettamente medici.

Riguarda cioè le informazioni di primo soccorso a bordo di natanti. Si va dall'esecuzione del massaggio cardiaco esterno, a che cosa fare in caso di un colpo di calore, lesioni per avvenuto contatto con meduse o pesci velenosi, annegamento, ipotermia ecc.... Alla fine della guida ci sono due decaloghi rivolti uno ai bagnanti e l'altro ai diportisti. Possono sembrare consigli scontati invece si tratta di inconvenienti che si verificano spesso.

Intanto, lo scorso 23 giugno è iniziata l'operazione "Mare Sicuro" che si protrarrà fino al 7 settembre. Complice il maltempo, ma in queste prime settimane si è verificata una diminuzione del diportismo. Particolari emergenze non si sono verificate, la Guardia Costiera è dovuta intervenire un paio di volte solamente sui litorali per la mancanza di cartellonistica adeguata. Generalmente non è favorevole a sanzioni.

Meglio far passare il concetto di prevenzione partendo dal concetto di conoscenza e di condivisione delle regole. Ad esempio, la vicenda della Seggiola del Papa al Passetto vede impegnata costantemente la Guardia Costiera. Chi supera i limiti imposti dall'ordinanza potrebbe incorrere in una sanzione di oltre mille euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

  • Assiste all'esordio del figlio con l'Ascoli e poi si ricovera, la tenera lettera in ricordo di Roberto

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

  • Vedere il figlio nel calcio professionistico, il sogno di papà Roberto si realizza prima di arrendersi alla malattia

  • Esce dal reparto di ortopedia e finisce direttamente al Pronto Soccorso

  • Le Marche dicono no al 5G, approvata la mozione dei Verdi: «Rischi per l'uomo»

Torna su
AnconaToday è in caricamento