menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Guida in stato di ebbrezza, raffica di denunce: donna vicina al coma etilico

Raffica di denunce per automobilisti sorpresi alla guida in stato di ebbrezza. Alcuni di loro hanno anche causato incidenti. Patenti ritirate e vetture sequestrate

Raffica di denunce per guida in stato di ebbrezza tra le strade dell'osimano. A farne le spese anche un cameriere 33enne di origine indiana, sopreso dai carabinieri lungo la statale Adriatica all’altezza di Grotte di Loreto. La Fiat Stilo che stava guidando ha catturato l’attenzione dei carabinieri per le brusche sbandate. L’uomo, visibilmente ubriaco, si è fermato dopo l’intimazione dell’alt ma ha rifiutato di sottoporsi al test alcolemico. La patente gli è stata ritirata e il veicolo è stato sequestrato. 

Guai anche per una 40enne operaia osimana che lo scorso 8 luglio alla guida della sua Fiat Punto aveva provocato un incidente con feriti lungo via XXV aprile a Castelfidardo. L’accertamento etilometrico ha evidenziato un valore ben oltre il limite del consentito, pari a 2,36 g/l e di fatto vicino al coma etilico. Anche in questo caso patente ritirata e sequestro amministrativo del veicolo. 

Tasso alcolico superiore alla norma anche per un 19enne operaio recanatese residente a Castelfidardo che lo scorso 15 luglio ha perso il controllo della sua Opel Corsa finendo fuori strada lungo via Mazzini a Loreto. L’accertamento ha evidenziato il tasso alcolico di 1,39 g/l. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento