rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Senigallia

False dichiarazioni e irregolarità per migliaia di euro: finisce nei guai il proprietario di un bed and breakfast 

Al via l'operazione delle Fiamme Gialle "affitti in chiaro": al setaccio le strutture che ospitano turisti in tutta la provincia di Ancona

ANCONA - Irregolarità e false dichiarazioni: al setaccio le strutture affittate ai turisti nella stagione estiva. La guardia di finanza ha avvitato l’operazione “Affitti in chiaro” passando al setaccio b&b e case in affitto in tutta la provincia anconetana. I finanzieri della Tenenza provinciale di Ancona hanno rilevato diverse irregolarità a carico di proprietari di immobili che non hanno trasmesso le generalità degli ospiti alla questura o anche non hanno effettuato la prevista comunicazione di inizio attività al Comune di riferimento. «L’inottemperanza all’obbligo di comunicazione delle generalità degli alloggiati - fa sapere la guardia di finanza - è sanzionata con l'arresto fino a tre mesi o l'ammenda fino ad 206 euro». 

In due casi, inoltre, è stato rilevato che i proprietari di alcuni appartamenti vista mare a Senigallia, che erano stati affittati a diverse migliaia di euro al mese, avevano inserito in dichiarazione solo la metà dei redditi di locazione conseguiti nelle scorse stagioni. In un’altra circostanza, invece, il titolare di un bed and breakfast aveva inserito in dichiarazione circa novemila euro di costi non spettanti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False dichiarazioni e irregolarità per migliaia di euro: finisce nei guai il proprietario di un bed and breakfast 

AnconaToday è in caricamento