Ticket sanitari, è boom di frodi nelle Marche: troppi i furbetti dell'esenzione

I dati sono stati diffusi in occasione della cerimonia per i 245 anni della Guardia di Finanza

Il Generale di brigata Fabrizio Toscano

Tra gennaio 2018 e lo scorso maggio la Guardia di finanza delle Marche ha scovato 572 evasori totali, soggetti completamente, sconosciuti al Fisco che hanno evaso oltre 170 milioni di euro di Iva. Il dato risulta stabile se confrontato con quello dello scorso anno. Sul versante dei danni erariali invece sono state segnalate condotte illecite alla Magistratura contabile per oltre 200 milioni di euro, a carico di 365 soggetti. Tra numeri e percentuali spicca però il dato dei controlli svolti in materia di prestazioni sociali agevolate e di indebita esenzione dal pagamento dei ticket sanitari che hanno fatto emergere tassi di irregolarità pari, rispettivamente, al 37% e all' 88%. E’ quanto emerge dal bilancio dell'attività dei militari diffuso in occasione della Festa per il 245° della fondazione del Corpo che si è tenuta ad Ancona. La cerimonia, presieduta dal Comandante Regionale Marche, Generale di Brigata Fabrizio Toscano, si è svolta presso il Salone d’Onore della Caserma intitolata al Sottotenente Gian Maria Paolini, Medaglia d’Argento al Valor Militare, alla presenza delle massime Autorità politiche, civili, militari e religiose. Presenti i Finanzieri del capoluogo dorico e una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia. Sono circa 36 mila gli interventi ispettivi conclusi dai Reparti del Comando Regionale, oltre 2 mila sono invece le indagini delegate al Corpo, nello stesso periodo, dalla Magistratura ordinaria e contabile. 

Riciclaggio e infiltrazioni mafiose 

Negli ultimi 17 mesi nelle Marche la Guardia di Finanza ha accertato un giro di riciclaggio pari a 60 milioni di euro, ha eseguito sequestri per oltre 2 milioni di euro e approfondito 681 segnalazioni di operazioni sospette. Per riciclaggio e autoriciclaggio sono state sviluppate 18 indagini con denuncia di 124 persone. In quanto alla possibilità di infiltrazioni mafiose il generale Toscano promette guardia alta ma l’emergenza è ancora lontana: «Non c’è un vero e proprio radicamento criminale nel nostro territorio». 

Traffico di stupefacenti

Ammontano a 308 chilogrammi le sostanze stupefacenti sequestrate dal Corpo tra il gennaio del 2018 e il maggio del 2019, di cui 282 chilogrammi tra hashish e marijuana e 26 chilogrammi di cocaina e eroina. 287 sono stati i soggetti denunciati, di cui 61 tratti in arresto. Al termine della cerimonia sono stati consegnati gli encomi ai militari che si sono distinti nel servizio (GUARDA IL VIDEO).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Contagio in aula, allarme in una scuola dell'infanzia: scatta la quarantena per i bimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento