Cronaca

Bufera Asur, spese e appalti pilotati: avviso di garanzia per il direttore generale Marini

Turbativa d'asta e corruzione. Nella maxi inchiesta della Guardia di Finanza finiti anche alcuni imprenditori

Asur nella bufera. Il pm di Ancona Andrea Laurino ha aperto un fascicolo dopo le indagini del Nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza. Tra gli indagati anche funzionari regionali ed intermediari che sono accusati di aver pilotato gli appalti per favorire un gruppo di imprenditori.

Le ipotesi di reato vanno dalla corruzione fino al tentato abuso d'ufficio. Nel mirino degli investigatori anche una gara indetta a fine 2018 che è ancora in corso ed ha un valore di ben 200 milioni di euro. Ma non è tutto. Illeciti sarebbero stati scoperti anche nel bando di affidamento del servizio di ristorazione scolastica e assistenziale a Jesi vinto da un'azienda del Veneto. Sono già partiti i primi avvisi di garanzia e tra questi spicca quello per Alessandro Marini, direttore generale dell'azienda sanitaria unica regionale. I finanzieri sono già stati nel suo appartamento di Senigallia per poi estendere il controllo anche nei suoi uffici di via Oberdan. Sequestrata tutta la documentazione cartacea ed i supporti informatici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera Asur, spese e appalti pilotati: avviso di garanzia per il direttore generale Marini

AnconaToday è in caricamento