rotate-mobile
Cronaca

Green pass falsi: ecco i nomi degli indagati

Una maxi inchiesta che ha portato all'emissione di 50 misure cautelari per reati che vanno, a vario titolo, da corruzione, peculato e falso

Falsi vaccini all'hub Paolinelli in cambio di soldi. Tanti soldi. Circa 18mila euro. A innescare la miccia del sospetto sono stati quei gruppi di decine di persone che, senza prenotazione, entravano al centro di via Schiavoni e puntualmente saltavano la fila, procedendo spediti verso le cabine, accolti sempre dalla stessa persona. Questi atteggiamenti avevano sollevato dei dubbi in alcuni addetti del centro vaccinale tanto da rivolgersi direttamente alla squadra Mobile. Le indagini erano partite lo scorso dicembre in seguito ad una denuncia. Una maxi inchiesta che ha portato all'emissione di 50 misure cautelari per reati che vanno, a vario titolo, da corruzione, peculato e falso. 

Così Emanuele Luchetti, infermiere vaccinatore cinquantenne residente a Falconara e operativo anche presso il Centro di Salute mentale, è finito in carcere con l’accusa di aver inoculato falsi vaccini in cambio di denaro. In poche settimane, l’infermiere aveva messo su il giro di falsi vaccini intascando circa 18mila euro. Il costo dell’inoculazione fittizia (le dosi venivano gettate nell'immondizia come documentato dalle registrazioni) poteva variare dai 300 ai 450 euro. Ma non era solo. Le indagini, infatti, hanno portato allo scoperto una rete di quattro intermediari che lo avrebbero aiutato a procacciarsi no vax: l’avvocato anconetano Gabriele Galeazzi, Stefano Galli, Daniele Mecozzi e Daniela Zeleniuschi. Per loro il Gip Carlo Masini ha ordinato gli arresti domiciliari. 

Obbligo di dimora, divieto di uscire da casa durante le ore notturne e obbligo di presentazione agli uffici di polizia giudiziaria per gli altri 50 indagati, ossia tutte quelle persone che hanno pagato per simulare le vaccinazioni. I “clienti”, secondo gli investigatori, provenivano non solo dall’anconetano, ma anche dal maceratese, fino a Roma, Bologna e Perugia. Ci sarebbero anche dei minori coinvolti per cui sono stati indagati i genitori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass falsi: ecco i nomi degli indagati

AnconaToday è in caricamento