Cronaca

Bilancio: Gramillano apre un fondo patrimoniale, il Pdl protesta

Benvenuti Gostoli e Berardinelli fanno sapere che il Sindaco Gramillano avrebbe costituito un fondo patrimoniale sei mesi fa proprio per tutelarsi dalla Corte dei Conti. Per loro Gramillano è in mala fede

Il Sindaco Fiorello Gramillano avrebbe costituito un fondo patrimoniale il 13 dicembre 2011. Lo fa sapere il consigliere comunale del Pdl Daniele Belardinelli, che avrebbe appreso la notizia dal collega Stefano Maria Benvenuti Gostoli. Gli estremi dell’atto sono sia allo Stato civile del Comune che al registro della Conservatoria immobiliare e nel Fondo vi sarebbero due case, messe al riparo da azioni legali di creditori o dello Stato. I due consiglieri dell’opposizione sostengono che il fondo sia stato fatto appositamente per tutelarsi da possibili ripercussioni dovute ai controlli della Corte dei Conti. Questo per Belardinelli è una vicenda gravissima in quanto “mentre il sindaco rassicurava gli altri consiglieri e li invitava a votare il bilancio 2012 – dice Belardinelli - da sei mesi lui si era già tutelato all’insaputa di tutti”.

“E’ costituito in malafede – ha detto Gostoli - perché Gramillano lo ha fatto dopo che è stato avvisato dei rischi legati alle Fondazioni teatrali dall’audizione della Corte dei Conti dello scorso 1 dicembre. Così si espone ad azioni di revoca del fondo e a responsabilità penali”. Come Gruppo PdL abbiamo di nuovo iniziato a raccogliere le firme per richiedere la sfiducia del Sindaco.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio: Gramillano apre un fondo patrimoniale, il Pdl protesta

AnconaToday è in caricamento