Il giudice si sente male e il cancelliere bloccato in ascensore: mattinata surreale in tribunale

Negli uffici della giustizia civile anconetana, è avvenuta una serie di fatti imprevisti che hanno bloccato il lavoro

Foto di repertorio

Prima il giudice ha accusato un malore ed è stato costretto ad interrompere i lavori, poi il cancelliere, incaricato di formalizzare il rinvio dell’udienza, è rimasto bloccato per circa mezz’ora dentro l’ascensore. Sono state ore surreali quelle vissute stamattina alla sezione civile del tribunale di Ancona, in via dell’Industria. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negli uffici della giustizia civile anconetana, è avvenuta una serie di fatti imprevisti che hanno bloccato il lavoro di tutti gli avvocati. Era da poco cominciata l’udienza sui ricorsi contro l’autovelox di Falconara, prevista per le ore 10, quando il giudice di pace ha accusato un malore. Non ce l’ha fatta andare avanti e anzi è dovuta intervenire l’ambulanza per il trasporto al Pronto Soccorso dell’ospedale di Torrette. Impossibile proseguire l’udienza civile senza un giudice e così le udienze sono state rinviate. Peccato che poi ci si è messo anche l’ascensore, bloccato da un blackout agli uffici delle Palombare. Il cancelliere dell’udienza è rimasto in trappola per circa mezz’ora, fino a quando non sono arrivati i tecnici per sbloccare l’elevatore meccanico e liberare il dipendente pubblico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento