Cronaca Montemarciano

Giovane travolto dal treno, visionate le registrazioni delle spycam: hanno ripreso la tragedia

Il compartimento della Polizia Ferroviaria di Ancona aveva richiesto con massima urgenza le immagini e in pochi giorni è arrivato il compact disc con le immagini delle spycam

Il compartimento della Polizia Ferroviaria di Ancona aveva richiesto con massima urgenza le immagini delle telecamere della zona ferroviaria dove giovedì scorso è morto il 17enne di Marina di Montemarciano, travolto da un treno in arrivo. Neppure 3 giorni e dal Dirigente Centrale Operativo di Bari è arrivato il compact disc con le immagini delle spycam che confermano quanto ricostruito in un primo momento dagli investigatori: il minorenne si è voluto togliere la vita. Un suicidio dunque. Infatti nei fotogrammi si vede nitidamente come il ragazzo si avvicini ai binari per poi sporgersi al momento dell’arrivo del treno. Filmati che confermano il resoconto del macchinista del treno merci 66862 diretto a nord. Nessun dubbio dunque. Quanto meno per la sezione giudiziaria della Polfer, i primi ad essere intervenuti sul luogo della tragedia.

UN ALONE DI GIALLO. Tuttavia ci sono degli elementi da chiarire di fronte ai quali la Procura di Ancona vuole andare a fondo. In primis un fatto, raccontato sia dai testimoni presenti vicino alla ferrovia e comprovato dalle telecamere. Quale? Il 17enne è arrivato vicino ai binari, poi però si è allontanato, per poi tornare successivamente in mezzo alle rotaie all’arrivo del treno. Il tutto nell’arco di una mezz’ora. Possibile che prima di togliersi la vita ci avesse ripensato? E’ possibile. Ma intanto la titolare del fascicolo di indagine, la pm Valentina Bavai, ha aperto un fascicolo di indagine per istigazione al suicidio e su questo vige il massimo riserbo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane travolto dal treno, visionate le registrazioni delle spycam: hanno ripreso la tragedia

AnconaToday è in caricamento