rotate-mobile
Cronaca

Palpeggia una 18enne sull'autobus: condannato a due anni

Accusato di violenza sessuale per aver toccato il seno e una coscia di una ragazza anconetana. Era ubriaco

Condannato a due anni di reclusione un 42enne di origine siciliana senza fissa dimora per aver molestato nel 2016 una ragazza anconetana, all’epoca dei fatti 18enne, a bordo di un autobus. L’uomo, stando alla denuncia della vittima, era ubriaco e le avrebbe palpeggiato il seno, una coscia e avrebbe posto strane domande come «se fosse mai stata con ragazzi siciliani» o «se fosse fidanzata». La giovane avrebbe tentato in tutti i modi di allontanarlo ma lui, vedendo quella ritrosia, per tutta risposta aveva cambiato il tono della voce e appoggiato la mano sulla sua coscia. 

A quel punto l'allora 18enne aveva urlato a squarcia gola facendo fermare il mezzo ed era riuscita a raggiungere in lacrime l’autista che nel frattempo era arrivato al capolinea di piazza Cavour. Il molestatore in quel frangente si era dato alla fuga. Il giorno dopo, però, la ragazza era andata in Commissariato e aveva sporto denuncia. Tramite le telecamere di sicurezza sulla linea gli uomini delle Volanti erano riusciti ad identificare l'identità del 42enne. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palpeggia una 18enne sull'autobus: condannato a due anni

AnconaToday è in caricamento