La giornata dell'olio, etichettatura d'origine per difendere la produzione regionale

Biodiversità riconosciuta e garantita ai consumatori attraverso l'obbligo di indicare in etichetta l'origine delle olive

Con ben 24 varietà differenti di oliva, le Marche sono una delle regioni che vantano la maggiore biodiversità d'Italia. Molti cittadini hanno avuto la possibilità, questa mattina, si testare la bontà dei prodotti marchigiani attraverso i mercati di Campagna Amica Coldiretti organizzati a Pesaro, Fano, Ancona e Ascoli Piceno e dedicati all'olio nuovo con degustazioni e info point per illustrare le caratteristiche organolettiche e nutrizionali dei nostri Evo. Una qualità riconosciuta anche all'estero con un export che vale, nel primo semestre 2018, quasi 1,2 milioni di euro, secondo una rielaborazione di Coldiretti Marche su dati Istat. Biodiversità riconosciuta e garantita ai consumatori attraverso l'obbligo di indicare in etichetta l'origine delle olive. E visto che nel mondo aumentano i consumi di olio extravergine di oliva (+174% negli Stati Uniti, + 247% in Inghilterra, +359% in Germania, ad esempio) è facile intuire le potenzialità del Made in Italy in questo campo visto che l'Italia è il secondo produttore europeo ma il primo in termini di qualità con 47 oli Dop/Igp riconosciuti dall'Unione Europea. Le Marche, con il Cartoceto Dop e il Marche Igp possono raccogliere la sfida. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento