Cronaca

Campionessa nello sport ed esempio di generosità, Giorgia Speciale orgoglio anconetano

Ha ricevuto il Ciriachino d'oro da parte della città di Ancona, la cui cerimonia ha premiato le persone che hanno dato lustro al capoluogo. Riconoscimento anche per la memoria del dottor Mario Piani

Giorgia Speciale e il sindaco Mancinelli

Hanno dato lustro alla città che ha dato loro i natali e in alcuni casi, come quello dei membri delle forze dell’ordine, si sono distinti per aver salvato vite pur non essendo anconetani. I destinatari delle “Civiche benemerenze cittadine” hanno sfilato uno ad uno sul palco dell’Auditorium delle Muse per ricevere i riconoscimenti dalle mani del sindaco Valeria Mancinelli e dagli altri rappresentanti del Comune. A conquistare il “Ciriachino d’oro” sono stati quest’anno la pluricampionessa mondiale di windsurf Giorgia Speciale, 18 anni, e il dottor Mario Piani scomparso lo scorso gennaio. Per il fondatore del Dipartimento Interaziendale di Medicina Trasfusionale dell’Azienda Ospedali Riuniti, il riconoscimento alla memoria è stato ritirato dalla moglie Patrizia Scalari. 

Video: i momenti più toccanti della cerimonia

I Ciriachini d’oro

Dopo i ringraziamenti di rito, dal palco dell’auditorium Giorgia Speciale ha lanciato la sua sfida olimpica: «Fa un grande effetto ricevere questo premio e sono felice di portare in alto i valori di questa città. L’obiettivo? Quello più importante sono le prossime olimpiadi giovanili di Buenos Aires a ottobre, punto alla vittoria e dall’anno prossimo inizierò a gareggiare nella categoria senior». L’atleta della SEF Stamura, tre titoli mondiali e due medaglie d’argento, è l’atleta che nella storia del windsurf giovanile ha vinto di più al mondo. I titoli parlano per la sua carriera sportiva, il ciriachino è arrivato “per il senso di responsabilità dimostrato nel conciliare la carriera sportiva con lo studio- si legge nelle motivazioni- e infine per la costante disponibilità verso la sua comunità e verso i coetanei, per i quali costituisce un modello e un esempio di grinta, tenacia e generosità, la città la ringrazia”. Prima della Speciale, sul palco è salita la signora Scalari in rappresentanza di suo marito Mario Piani. Ha ritirato attestato, medaglia e mazzo di fiori dalle mani del sindaco Valeria Mancinelli, trattenendo a stento la commozione. Suo marito ha servito a Torrette tra il 1978 e il 2016 dove ha diretto per oltre vent’anni il Servizio Emotrasfusionale. “Professionista geniale e generoso, Ancona lo ricorda con stima e affetto”. 

Le altre benemerenze

Ovazione per Marta e Giuliano Pacetti, coppia di 80enni dedita allo scoutismo e al volontariato di Pietralacroce. Riconoscimenti anche per l’istruttore Fabrizio Cantarini, i medici Raffaela Pagni e Roberto Ricciotti e l’infermiera Alice Franceschetti che salvarono una 65enne dall’infarto al centro sportivo Eschilo Conero Wellness. Premiata anche la memoria del volontario Caritas Daniele Traversetti per aver “Speso la sua breve vita al fianco dei poveri come volontario della Caritas e in particolare presso la mensa di Padre Guido”. Tra le forze dell’ordine riconoscimenti per gli agenti di polizia Geremia Lazzari e Maurizio Sagrini per aver gestito il pericolo di un potenziale piromane negli uffici Enel; gli agenti Pierpaolo Lanci, Riccardo Marucci, Andrea Ottaviani e Andrea Badiali per aver salvato una persona con intenti suicidi; i vigili del fuoco Daniele Imperiale e Giuliano Casci per aver slavato due bambini in mare che rischiavano l’annegamento e aver rianimato una persona colta da malore. Benemerenze anche per il maresciallo della Guardia di Finanza Giovanni Baiano per aver soccorso un passante da un tentativo di rapina; il comandante della stazione carabinieri di Brecce Bianche Giuseppe Caiazzo e il carabiniere Claudio Leuzzi per la "grande disponibilità in servizio e l'ottimo rapporto con i cittadini". Attestati anche per Andrea Marini (sindacalista e volontario), Comitato Villa Turris, Gianmario Strappati (musicista), Nicola Campagnoli (insegnante), ADA Marche, Associazione Vigili del Fuoco Volontari, Casa accoglienza Dilva Baroni, Circolo Mutuo Soccorso Gallignano; Lamberto Formiconi, Anna Mariella e Franco Zampa (Gruppo Longevità Attiva), Umberto Micucci (pittore), Marino Chitarroni (volontario WWF), Gioielleria Rosi, Trattoria Moretta e Trattoria Villa Romana. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionessa nello sport ed esempio di generosità, Giorgia Speciale orgoglio anconetano

AnconaToday è in caricamento