rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca Osimo

Goliardico e festaiolo: la città piange Gibo, il re dei "bibaroli"

Il commovente ricordo del gruppo che animava il centro cittadino: «Stavolta ci hai fregati tutti»

Anima della Osimo festaiola anni '70 e '90, città in lutto per la morte di Gilberto "Gibo" Balducci, scomparso a 64 anni. Gli osimani di quella generazione lo ricordano con il gruppo dei "bibaroli", ovvero la comitiva che animava il centro storico cittadino. 

La passione per la cucina lo ha portato a muovere i primi passi ai fornelli appena maggiorenne, poi l'esperienza in Inghilterra. Sul gruppo Facebook "Sei di Osimo se", i bibaroli hanno dedicato a Gilberto una commovente lettera aperta: "Caro Gibo, Stavolta ci hai fregati tutti!- si legge nel post di Carlo Nardi- Tu, così  gioviale, così pieno di allegria, te ne sei andato in silenzio e forzata solitudine! Silenzio e solitudine non ti appartengono! Nella tua vita  hai sempre cercato gli altri. La compagnia per te era come l'aria, come l'acqua: sorgente di vita da cui anche noi "bibaroli", abbiamo sempre attinto a piene mani, ubriacandoci con la tua immensa gioia di vivere. Le risate, gli sfottò, le barzellette, risuonano ancora su quella piazza che ci ha visto vivere "i migliori anni della nostra vita". Adesso per favore, trova un bel bar ed occupane tutte le sedie perché un giorno ci rivedremo lassù, in quel "Bar del Cielo" che non chiude mai! Vola Gibo. Con affetto, "I Bibaroli». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Goliardico e festaiolo: la città piange Gibo, il re dei "bibaroli"

AnconaToday è in caricamento