menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tamberi testimonial del decoro, il campione del mondo in visita agli studenti delle "Marconi"

Gianmarco Tamberi ha assistito all'inaugurazione delle "nuove" porte di accesso a spogliatoi e palestra dell'istituto scolastico, decorate con gigantografie che lo ritraggono

Grande entusiasmo questa mattina alle scuole primarie di secondo grado “Marconi” per la partecipazione del giovane pluricampione marchigiano a livello mondiale di salto in alto  Gianmarco Tamberi, testimonial di una iniziativa che si inserisce nell'ambito del progetto per le scuole “Io decoro Ancona... e tu?”. Un progetto avviato nel 2016 dal Comune attraverso l'assessorato alle Politiche educative dal quale sono scaturite già tantissime iniziative che mirano a sensibilizzare i ragazzi sul tema della tutela dell'ambiente e dei luoghi pubblici, a partire dalle aule scolastiche dove trascorrono buona parte del loro tempo. Numerosi gli interventi finora realizzati nel progetto e che hanno impegnato ragazzi, docenti e genitori: le tante uscite delle scuole sulla costa per “Spiagge pulite” nella primavera 2016, la grande manifestazione conclusiva alla Mole a gennaio con le premiazioni delle scuole che hanno partecipato, Ecoschool, “Muri puliti” alle “Faiani”  il 1°aprile scorso, “Giardino Pulito” alle “Antognini” qualche settimana dopo (In allegato foto delle ultime due iniziative in collaborazione con i genitori) e altre ancora. 

Alla presenza del sindaco Valeria Mancinelli dell'assessore alle Politiche Educative, Tiziana Borini, della dirigente dell'istituto comprensivo Grazie-Tavernelle, Elisabetta Micciarelli e di tutte le classi, Gianmarco Tamberi ha assistito all'inaugurazione delle “nuove” porte di accesso a spogliatoi e palestra dell'istituto scolastico, decorate con gigantografie che lo ritraggono. Da una idea della dirigente, è stato difatti condotto nei mesi scorsi un sondaggio tra gli studenti per identificare l'idolo del cuore, e la maggioranza si è espressa in favore di  “Gimbo”:   con la stampa di foto che lo ritraggono in campo (fornite dallo stesso atleta) sono stata riqualificate le porte dell'istituto,  danneggiate nel tempo da comportamenti scorretti.

Comportamenti che- neanche a dirlo-  in futuro l'immagine del beniamino dei giovani (e di tutti gli anconetani e italiani) disincentiverà facilmente. Grande entusiasmo tra i ragazzi e soddisfazione di sindaco e assessore che hanno ringraziato il campione per la sua disponibilità, invitando gli alunni presenti “a fare riferimento al modello da loro stessi scelto, come esempio di correttezza, integrità e determinazione e  a  credere ed investire nei loro sogni”. Oltre che, naturalmente, ad essere “sempre più e sempre meglio paladini dell'ambiente e del decoro cittadino”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento