Lotta al ghiaccio: getti di acqua calda per pulire le strade in pendenza

Al lavoro in via Podesti uno speciale spruzzatore che attraverso un getto potente di acqua calda rompe il ghiaccio. I militari liberano l'itinerario dei bus per consentire lo spostamento degli studenti

Per eliminare la patina di ghiaccio dalle strade, specie quelle in salita del centro storico, i tecnici del Comune stanno utilizzando uno speciale spruzzatore che attraverso un getto potente di acqua calda rompe il ghiaccio.
Il getto è stato utilizzato in via Podesti (nella foto i tecnici al lavoro stamattina) dove è stato aperto uno “stradello” asciutto dove i pedoni possono camminare senza pericolo e verrà impiegato in altre zone del centro e, probabilmente, al capolinea dell’autobus n. 2.

Obiettivo del Comune è quello di facilitare i percorsi degli autobus , per agevolare il trasporto degli studenti: oggi i militari dell’Esercito stanno ripulendo l’itinerario della linea 46 e stanno seguendo i tecnici di Conerobus per ripristinare più autobus possibili.
Anche gli spargisale sono in funzione, anche se si sta pensando di farlo spargere a mano dagli spalatori per distribuirlo meglio al centro della carreggiata e non farlo andare ai bordi.

Anche tre turbine sono entrate in azione e sono state dislocate nelle frazioni: una a Varano, una al Poggio-Massignano, una a Barcaglione. Il gruppo di volontari della Protezione civile del Veneto si sta invece occupando di alcune situazioni di emergenza a Gallignano, Sappanico, Paterno.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento