rotate-mobile
Cronaca

Geo Barents, venerdì lo sbarco dei 48 migranti. L’assessore Aguzzi: «Stiamo installando le strutture»

Le procedure sono le stesse utilizzate a gennaio. Per l’attracco della nave verrà utilizzata la banchina 22 del porto di Ancona. Ma resta il nodo dell’allocazione dei migranti

ANCONA - Si mette in moto la macchina dell’accoglienza. La Prefettura sta coordinando tutte le azioni da mettere in campo per l’attracco alla banchina 22 del porto di Ancona della Geo Barents, la nave Ong con a bordo 48 migranti, tutti uomini, di cui 9 minori. Ma resta l’incognita sull’allocazione dei richiedenti protezione. Infatti nei centri di accoglienza in capo al Comune di Ancona non c’è un posto libero. «Le nostre strutture sono sature» conferma l’assessore ai servizi sociali Emma Capogrossi. Ma da fonti della Prefettura fanno sapere che si sta lavorando all’individuazione di altri posti liberi sparsi su tutta la regione. E, qualora il numero dei minori fosse superiore rispetto a quello dichiarato, c’è pronta una manifestazione d’interesse rivolta agli enti gestori di strutture di accoglienza.

Il nodo 

Al momento ad Ancona non c’è nemmeno un posto libero, né nei centri di pronta accoglienza per i minori né in quelli del sistema Sai (Sistema Accoglienza Integrazione). «Tutti i posti a nostra disposizione sono saturi» conferma l’assessore ai servii sociali Emma Capogrossi. Ad oggi sono 18 i minori stranieri non accompagnati in pronta accoglienza, tutti allocati in strutture fuori Comune. Mentre dei 42 minori inclusi nel circuito Sai, 10 sono in strutture del territorio comunale. Tutti gli altri sono stati affidati ad appositi centri sparsi su tutta la regione. Infine gli adulti accolti in città sono 68. Molto spesso il riempimento dei centri per l’accoglienza è dovuto al rintraccio di migranti o richiedenti protezione internazionale. «Anche l’altro giorno ne abbiamo accolto uno - spiega l’assessore Capogrossi -. La Questura ci contatta e noi interveniamo per gestire l’allocazione». 

Lo sbarco

Intanto nello scalo dorico si comincia a preparare la logistica per l’arrivo della nave. «La procedura è la stessa della volta scorsa - spiega l’assessore regionale alla Protezione civile, Stefano Aguzzi - già da oggi (ieri per chi legge, ndr) si è cominciato ad installare le strutture». Nel frattempo si è sfiorato l’arrivo di altri 84 migranti (58 minori non accompagnati) salvati al largo della Libia dalla Ocean Viking. La Ong, che in un primo momento si è pensato potesse arrivare ad Ancona, è stata indirizzata verso il porto di Ravenna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Geo Barents, venerdì lo sbarco dei 48 migranti. L’assessore Aguzzi: «Stiamo installando le strutture»

AnconaToday è in caricamento