Gazzelle in Vespa, ambasciatori di solidarietà tra i terremotati di Fiastra

Il terremoto è un mostro sadico. Anche in quella mattinata di gioia il serpente sotterraneo ha fatto tremare la terra. Tre scosse che hanno rigettato nell'ansia l'entroterra maceratese

Le Gazzelle in Vespa donano quadro al sindaco di Fiastra - Credit Germano Capponi

Hanno in comune tre cose: sono appartenenti alle Forze dell’Ordine, sono appassionati della mitica Vespa Piaggio e hanno voluto donare una giornata di gioia alle vittime del terremoto di fine ottobre. Sono le “Gazzelle in Vespa”, carabinieri provenienti da tutta Italia che hanno deciso di portare la solidarietà a Fiastra, uno dei tanti comuni maceratesi colpiti dal sisma. Troppo freddo per spostarsi in Vespa. Meglio così, altrimenti non ci sarebbe stato modo per caricare i tanti beni raccolti: 3 furgoncini Fiat Ducato pieni di generi alimentari. Perché a Fiastra serve cibo. Là gli sfollati sono ancora nei container e ci sono 13 anziani che vivono in una struttura comune di legno risalente al terremoto del ‘97. Il cibo è stato interamente consegnato al 5° Reggimento Emilia Romagna e al 4° Battaglione Veneto, che si occupano direttamente in loco della distribuzione del cibo per gli sfollati fiastresi.

E così le Gazzelle in Vespa sono arrivate venerdì 25 mattina con varie cibarie: dolci, salati e tanta carne per quella che, proprio i 20 vespisti hanno ribattezzato come l’”Operazione Sorriso Sisma 2016”. I presenti hanno predisposto il tutto per mangiare e la comunità si è riunita mentre i militari preparavano il pranzo per tutti. Ma solo dopo aver consegnato al sindaco di Fiastra Claudio Castelletti un libro speciale dal titolo “La Terra”, redatto dal Comune di Gualdo Tadino e fatto recapitare proprio dal sindaco umbro. Un’opera che ripercorre la storia del terremoto del 1997 e che vuole avvicinare i fratelli marchigiani in un gemellaggio tra chi oggi condivide la stessa sofferenza. Poi gli associati delle Gazzelle in vespa hanno consegnato a Castelletti una targa: “Agli amici di Fiastra che torni presto a sorridere il sole”. Infine, sempre i vespisti delle Forze dell’ordine, hanno donato al gruppo di anziani un quadro della Madonna Virgo Fidelis, patrona dell’Arma dei Carabinieri d’Italia. Poi dopo questi importanti momenti di vicinanza e solidarietà, è stata l’ora del barbecue e di un bel pranzo.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma il terremoto è un mostro sadico che si accanisce su chi è più inerme. Anche in quella mattinata di gioia il serpente sotterraneo ha fatto tremare la terra. Tre scosse che hanno rigettato nell’ansia l’entroterra maceratese e fatto crollare i nervi di una donna all’interno dei container tenda di Fiastra. Intorno a lei si sono stretti tutti. La promessa dei Carabinieri è che non lasceranno a se stessi quella comunità marchigiana. Ad Aprile torneranno. Senza dubbio in Vespa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

  • Salvini imbarazza Acquaroli e lo brucia sulla giunta delle Marche: Ancona a mani vuote

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento