rotate-mobile
Cronaca

Minori: Garanti a confronto ad Ancona sul “dopo Lampedusa”

La protezione dei minori stranieri non accompagnati è uno degli argomenti su cui si confronteranno domani il Garante nazionale dell'infanzia e dell'adolescenza Vincenzo Spadafora e i Garanti dei minori delle regioni italiane

La protezione dei minori stranieri non accompagnati, un tema tristemente attuale dopo la tragedia a Lampedusa, è uno degli argomenti su cui si confronteranno domani ad Ancona il Garante nazionale dell'infanzia e dell'adolescenza Vincenzo Spadafora e i Garanti dei minori delle regioni italiane.
L'iniziativa, dal titolo “Tutelare la speranza”, è stata promossa dall'Ombudsman delle Marche Italo Tanoni, che un anno fa ha istituito un tavolo tecnico istituzionale sulla questione.

“Ci confrontiamo con gli organi giudiziari, con i servizi territoriali competenti, con il Gruppo umana solidarietà che opera nel porto di Ancona e con le associazioni di volontariato per elaborare delle linee guida comuni sull'accoglienza dei minori” spiega Tanoni. “D'intesa con il Garante nazionale Spadafora, abbiamo ritenuto di dar vita ad uno scambio di informazioni tra tutte le Regioni, soprattutto quelle affacciate sull'Adriatico, e per definire eventualmente strategie di accoglienza più congrue e omogenee”.

Oltre ai Garanti regionali sono stati invitati i rappresentanti delle principali associazioni e organizzazioni che si occupano di diritti umani e immigrazione (Save the children, Terres des Hommes, Medici per i diritti umani, Comitato italiano per i rifugiati Onlus, Gus Ancona, Ambasciata dei diritti, Rete Iside-Bari, Coges e Melting Pot Venezia).

(Ansa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minori: Garanti a confronto ad Ancona sul “dopo Lampedusa”

AnconaToday è in caricamento