Cronaca Viale Pietro Bonopera

Senigallia: ruba due smartphone e chiede "riscatto", colto sul fatto e arrestato

Nel giro di poco tempo ha rubato due telefonini e poi ha tentato un "cavallo di ritorno", chiamando un'amica di una delle due vittime e dicendo che, dietro una somma da stabilire, avrebbe restituito l'oggetto

Senigallia, viale Bonopera (web)

Ruba due smartphone e prova a chiedere un riscatto ad un’amica di una delle due vittime, ma viene colto in flagrante e arrestato. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Senigallia hanno tratto in arresto R. R., 34enne tunisino, per i reati di furto aggravato continuato e tentata estorsione.
L’uomo, a seguito di segnalazione giunta al 112, è stato rintracciato dai militari in Viale Bonopera, nei pressi della Stazione, dove poco prima aveva commesso il furto di un telefono cellulare all’interno del Bar “Macondo”, attualmente chiuso perché in fase di trasferimento in un locale attiguo.
La titolare del bar, mentre era intente a far pulizie nei locali aveva lasciato il proprio telefonino sul bancone. L’uomo, entrando nel bar, con una mossa repentina lo aveva preso e si era allontanato, facendo perdere temporaneamente le sue tracce.

Grazie alla descrizione fornita dalla vittima ai carabinieri, però, il tunisino è stato rintracciato nei pressi della Stazione. Sottoposto a perquisizione personale sul posto, l’uomo, oltre al citato telefono della titolare del bar, è stato trovato in possesso anche di un altro telefonino di ultima generazione, rubato poco prima ad un’altra donna, operatore ecologico del Comune, mentre lavorava in piazza del Foro Annonario. La donna, rintracciata subito dopo, denunciava che una sua amica era stata contattata da persona che parlava con accento straniero che le aveva chiesto un appuntamento vicino alla Stazione, perché dietro una imprecisata somma di denaro, che avrebbe stabilito al momento, avrebbe restituito il telefonino: il cosiddetto "cavallo di ritorno".

I due telefonini recuperati sono stati restituiti alle parti offese. Questa mattina l’indagato è comparso davanti al giudice: il processo è stato rinviato al 10 dicembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senigallia: ruba due smartphone e chiede "riscatto", colto sul fatto e arrestato

AnconaToday è in caricamento