Colpo da Swarovski, i ladri sbagliano e rubano solo buste e imballaggi

Con un sofisticato stratagemma il ladro è riuscito ad impossessarsi di ben otto pacchi destinati al prestigioso negozio di corso Garibaldi, ma contenevano solo materiale per il Natale in arrivo

Una vetrina Swarovski (immagine web)

Sembrava un colpo perfetto: il ladro, un italiano sui 40 anni, giovedì mattina, con un sofisticato stratagemma è riuscito ad impossessarsi di ben otto pacchi destinati al prestigioso negozio Swarovski di corso Garibaldi, in pieno centro e praticamente “sotto il naso” di tutti. Peccato per lui, però, perché come ha scoperto subito dopo i pacchi contenevano solo buste vuote e materiale da imballaggio. Ma andiamo con ordine.

IL FURTO. Giovedì un corriere (autentico) della Tnt ha consegnato all’esercizio commerciale otto scatoloni contenenti il materiale necessario al negozio in vista del Natale: mille buste blu e materiale da imballaggio, oltre che un fermacarte di cristallo e un paio di orecchini. Poco dopo la consegna dei colli una telefonata avvisa la commessa che c’è stato un errore nella consegna della merce e che è in arrivo un addetto che dovrà ritirarla. L’uomo al telefono mostra di conoscere il numero preciso dei pacchi e l’ora di consegna, quindi la ragazza non si insospettisce. Nessun sospetto nemmeno quando il criminale fa il suo ingresso come da programma, mascherato da corriere con tanto di “divisa” (non quella ufficiale, ma un travestimento molto somigliante), carrello portapacchi berretto calato in testa tatticamente, per proteggersi dagli occhi delle telecamere a circuito chiuso: l’uomo ritira i pacchi e se ne va.

LA SCOPERTA. È il titolare stesso del negozio, quando gli viene riferito l’accaduto, che capisce subito che qualcosa non quadra. Una telefonata al corriere abituale conferma i sospetti: non c’è stata nessuna richiesta di sostituzione, l’uomo che è entrato a ritirare la merce era un ladro. Il disappunto di essere rimasto vittima di una truffa si stempera però, almeno parzialmente, nel pensiero che i ladri che credevano di mettere a punto un “colpaccio” quasi da cinema si sono ritrovati con meno di mille euro di refurtiva, di certo un valore molto inferiore a quello che avrebbero incamerato se tutti i pacchi avessero contenuto i preziosi cristalli svizzeri.

Sulla vicenda ora indaga la Polizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento