Furto con il pancione, donna incinta ruba al supermercato e poi tenta la fuga

La donna si trovava insieme al giovane compagno. A bloccarli ed identificarli i Carabinieri che hanno perquisito anche la loro vettura. Entrambi residenti in un campo nomadi abruzzese sono stati poi denunciati

Da Chieti a Loreto per compiere furti in città. Un viaggio di circa 150 km culminato ieri mattina con la denuncia da parte dei Carabinieri. Nei guai una giovane coppia di etnia rom che ora dovrà rispondere di furto aggravato in concorso.

Nati in Romania ma residenti in un campo nomadi di Chieti, i due sono arrivati in città a bordo della propia Alfa Romeo 147. Dopo essere riusciti a rubare alcuni prodotti dagli scaffali del supermercato "Si con Te", i ladri hanno tentato la fuga, stroncata però dall'arrivo dei militari. In auto oltre alla refuertiva da poco "prelevata" dall'attività commerciale, nascondevano anche altri prodotti precedentemente rubati per un valore complessivo di circa 3mila euro. Dopo le formalità di rito i due sono stati denunciati in stato di libertà, tenuto conto che la donna era anche incinta. Per loro scattato anche il foglio di via obbligatorio dai Comuni di Loreto e Castelfidardo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento