Rubarono una Range Rover ad un imprenditore anconetano, due gli arresti

I Carabinieri li hanno bloccati lungo la SS16. Erano a bordo di una Alfa Romeo che faceva da apripista. Rintracciata anche l'auto rubata, con il conducente che però è riuscito a fuggire

Controlli da parte dei Carabinieri (foto d'archivio)

OSIMO - Facevano da apripista percorrendo la Strada Statale 16 ad altissima velocità, mentre dietro di loro c'era una Range Rover Evoque, rubata la notte scorsa ad un imprenditore anconetano. Il blitz dei Carabinieri si è concluso con due arresti. A finire in manette gli occupanti di un'Alfa Romeo 147, un 36enne di Cerignola ed un 40enne foggiano ma residente ad Ortanova.

Nella loro auto presenti arnesi da scasso, mentre nella tasca destra del 36enne, è stato ritrovato un telecomando marchiato Range Rover, con una chiave modificata all'interno ed un altor telecomando universale, utilizzati per aprire i veicoli. Entrambi sono stati arrestati, mentre sono ancora in corso le ricerche del conducente della Range Rover, che alla vista dei militari, ha abbandonato il veicolo nei pressi di Grottammare ed è fuggito facendo perdere le proprie tracce. La costosa autovettura, del valore di circa 80mila euro, era stata rubata ad un imprenditore anconetano mentre era parcheggiata al Passetto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento