Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Castelfidardo, dopo la neve i ladri: ripulita dal rame la Comelit

I ladri si sono introdotti nel deposito e hanno portato via un camion carico di rame, per un valore totale di 100mila euro. L'azienda aveva già subito il crollo del tetto a causa della neve

Castelfidardo, via Maestri del Lavoro

A danno si è aggiunto danno per la ditta Comelit di Castelfidardo: prima il tetto della struttura è crollato sotto il peso della neve accumulatasi in seguito all’emergenza maltempo degli ultimi giorni, portandosi  via anche parte delle pareti. Poi, giovedì notte, alcuni ladri si sono introdotti nel deposito di via Maestri del Lavoro e hanno portato via un camion carico di rame, per un valore totale di 100mila euro. A descrivere la vicenda che ha danneggiato la storica azienda operante dei settori dell’ellettromeccanico, elettronica e stampaggio di materiali è il Corriere Adriatico.

Le telecamere di sicurezza hanno ripreso tutta la scena: i ladri, a volto coperto, erano cinque, sono entrati dal retro, intorno alle 23, dopo aver messo fuori uso il sistema d’allarme. Hanno svuotato del suo carico di detriti un mezzo di proprietà di una ditta esterna (ingaggiata dalla Comelit per le operazioni di smaltimento)  e lo hanno riempito di rame.
Hanno fatto tutto nel giro di una mezz’ora: il metronotte ha chiamato il titolare dell’impresa, Giancarlo Schiavoni, verso le 23 e 30, per comunicare che l’allarme non era in funzione, ma quando si è riattivato anche l’imprenditore si è tranquillizzato, pensando a un interruzione momentanea.

I carabinieri indagano sulla vicenda, l’ipotesi più probabile è che si tratti di una banda di professionisti in azione da tempo tra Napoli e Ravenna.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfidardo, dopo la neve i ladri: ripulita dal rame la Comelit

AnconaToday è in caricamento