Cronaca

Ruba un portafoglio sul bus poi va comprare cellulare ed orologio: a processo

Imputato per furto aggravato un 64enne. Con bancomat e carta di credito avrebbe acquistato beni non di prima necessità

ANCONA – Sale a bordo del bus e approfittando che era pieno di persone ruba un portafoglio ad un passeggero e con il contenuto ci va a fare spese a scrocco. Acquisti importanti come un cellulare, un orologio e un braccialetto per una spesa di quasi 400 euro. Adesso e a processo per furto aggravato. Imputato un 64enne di origine algerina. L'uomo è detenuto in carcere, per un'altra causa, e questa mattina doveva aprirsi il dibattimento per lui, davanti alla giudice Francesca Grassi ma per una eccezione sollevata dall'avvocato della difesa l'udienza è stata rinviata al 23 novembre. Il fatto di cui è accusato risale al 31 luglio del 2019. Quel giorno era salito a bordo dell'1/4 e piano piano si era accostato ad un passeggero con lo zaino in spalla. Vista la confusione del momento, il mezzo pubblico era stipato di gente, aveva aperto lo zaino e con una mano aveva sottratto il portafoglio del passeggero con dentro 70 euro, bancomat, carta di credito e documento di identità.

Alla prima fermata disponibile era sceso e aveva raggiunto i negozi del centro, una gioielleria e un'attività di telefonia. Nella prima aveva acquistato un orologio e un braccialetto, spendendo 10 euro, nell'altra uno telefonino del costo di quasi 300 euro. Proprio gli acquisti però avevano messo in allarme il proprietario che si era accorto del furto dai primi riscontri dell'utilizzo della carta a suo nome. Aveva bloccato tutto ma intanto aveva perso 400 euro. Dai negozi dove il ladro si era recato a fare acquisti è stato possibile, per le forze dell'ordine, risalire a chi fosse la persona che è stata denunciata. L'imputato è difeso dall'avvocato Simone Matraxia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba un portafoglio sul bus poi va comprare cellulare ed orologio: a processo
AnconaToday è in caricamento