Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Sassoferrato, rubavano legna in una proprietà: arrestati 2 boscaioli

Sono entrambi accusati del reato di furto per essere entrati in una proprietà e aver cominciato ad abbattere degli alberi. Secondo gli inquirenti erano lì per fare scorta di legna da rivedere a buon mercato

Credit Infophoto

Boscaioli rubano 15 quintali di legna da una proprietà privata e finiscono a processo. Va bene che tagliare la legna era il loro lavoro e passi che ci si possa anche sbagliare nello scegliere il luogo dove fare scorta. Ma l’idea che i due taglialegna avessero pensato di abbattere degli alberi senza autorizzazione, per di più in un periodo in cui si va verso la primavera, lascia alcuni dubbi agli investigatori. Ne hanno molti i carabinieri di Fabriano e gli uomini della Corpo Forestale dello Stato, intervenuti ieri in una proprietà privata boschiva di Sassoferrato. E’ lì che hanno trovato i boscaioli pesaresi mentre abbattevano alberi e caricavano il legname su un furgone. Si tratta di un 52enne e un 46enne del pesarese

Entrambi sono accusati dal pm Rosario Lioniello di furto. Non solo perché al momento ci sono altri accertamenti in corso d’opera, sia per valutare il tipo di alberi abbattuti (se sono tutelati in moro particolare o meno) che per verificare la difesa dei due. Sì perché i due accusati al processo per direttissima hanno detto: «Abbiamo un camino molto grande». Sarà. Ma gli inquirenti crecono che i due avrebbero rivenduto la legna a buon prezzo. Intanto il pm Cristiana Cicerchia aveva chiesto gli arresti domiciliari per entrambi. Il giudice, in attesa del processo, ha confermato la libertà per il 46enne, mentre ha lasciato il 52enne agli arresti domiciliari a cui era sottoposto per altri fatti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassoferrato, rubavano legna in una proprietà: arrestati 2 boscaioli

AnconaToday è in caricamento