menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano da furgone in sosta e si giustificano: “Lo abbiamo fatto per fame”

Una motivazione resa meno convincente dai diversi precedenti della coppia per reati specifici. Un carabiniere libero dal servizio li ha notati, li ha seguiti e li ha fatti arrestare

Questa mattina, attorno alle 11, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Jesi hanno arrestato in flagranza di reato F.L., 36enne, e B.P., 50enne, entrambi nomadi residenti a Jesi e già noti alle forze dell’ordine per alcuni furti.

Un carabiniere libero dal servizio e in abiti borghesi, mentre stava passando in via Verdi, ha notato i due uomini avvicinarsi a un Furgone Fiat Scudo parcheggiato e armeggiare in maniera strana vicino alla portiera lato passeggero. Dopo aver preso qualcosa dal cassettino i due uomini si sono allontanati velocemente, guardandosi attorno con fare agitato.

Insospettito, il militare in borghese li ha seguiti, avvisando la Centrale dei movimenti. Raggiunti e fermati da altri carabinieri in Viale della Vittoria, i due nomadi sono stati perquisiti e trovati in possesso di denaro contante (poche decine di euro), appena prelevato dal portafogli rubato all’interno del mezzo.

Gli stessi ladri hanno poi confessato il furto, giustificandosi sostenendo che devono rubare per mangiare in quanto non riescono a trovare lavoro. I due sono ristretti agli arresti domiciliari e domani  mattina si terrà il processo.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento