Furto in discoteca, i ladri si accodano al trenino della samba e fanno razzia

Al termine degli accertamenti sono stati denunciati per tentato furto aggravato in concorso

Foto di repertorio

I carabinieri della compagnia di Senigallia hanno denunciato 2 tunisini di 21 e 19 anni, per il reato di tentato furto aggravato. Il fatto è avvenuto domenica notte in un locale da ballo su via Lungomare tra Marzocca e Marina di Montemarciano.

I carabinieri della stazione di Marzocca, a seguito di segnalazione al 112, sono subito intervenuti in un noto locale sulla spiaggia all’altezza di via lungomare a Marina, dove alcuni clienti avevano bloccato due borseggiatori. Intorno alle due di notte, mentre nel locale i clienti si divertivano in balli di gruppo, i due ne hanno approfittato per adocchiare due borse lasciate incustodite sui divanetti. Giunto il momento del classico trenino al ritmo di samba, i due giovani si sono accodati agli altri clienti e passando tra i divanetti con una mossa veloce si sono impossessati delle due borse. Uno dei due è stato subito scoperto da un cliente che ha lanciato l’allarme consentendo agli altri astanti di bloccare il giovane, che dopo una leggera resistenza, ha mollato la borsa fuggendo fuori dal locale per raggiungere il complice che nel frattempo, approfittando dell’attimo di confusione, era riuscito a dileguarsi con l’altra borsa nascosta sotto la maglia.

I Carabinieri di Marzocca, che erano già in zona, sono arrivati nel giro di pochissimo ed hanno bloccato i due sulla spiaggia, a circa 100 metri dal locale, mentre nel buio stavano ancora rovistando dentro la borsa. Sorpresi alle spalle, avendo davanti il mare come unica via di fuga, hanno preferito desistere consegnando la borsa. Nel frattempo i militari hanno preso in consegna anche la prima borsa recuperata da un cliente. All’interno vi erano i documenti ed effetti personali, carte di credito e bancomat, 90 euro ed i telefonini. Entrambe le borse sono state restituite alle rispettive proprietarie. I due giovani, invece, residenti a Jesi e Castelplanio, sono stati condotti in caserma e sottoposti alle operazioni di identificazione. Al termine degli accertamenti sono stati denunciati per tentato furto aggravato in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Furgone travolto da un trattore, addio al "mago" del ferro: Gigi ha donato gli organi

Torna su
AnconaToday è in caricamento