menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpo al deposito bus: è “strage” di macchinette della biglietteria

I ladri sono entrati e hanno forzato le porte di trenta bus, scassinando le macchinette della biglietteria e rubando tutte le monete contenute all'interno. Spicci nel mirino anche alla piscina del Molinello

È la “banda degli spicci” ad aver imperversato nella notte tra giovedì e venerdì a Senigallia. Ignoti malviventi si sono infatti recati al deposito delle autolinee dei Fratelli Bucci, lungo la statale in via Sanzio – una zona piuttosto isolata e vicino alla campagna – e si sono introdotti all’interno del capannone dove erano parcheggiati circa trenta autobus. Una volta dentro, del tutto indisturbati, hanno forzato ad una ad una le porte dei bus scassinando le macchinette della biglietteria e rubando tutte le monete contenute all'interno: un bottino ancora da quantificare ma che, come si stima oggi sulla stampa, potrebbe superare senza difficoltà i mille euro. Ad accorgersi del furto i lavoratori dell’azienda, quando alle 6 del mattino di venerdì si sono presentati al lavoro. Ora si attende l’esame dei video di sorveglianza, per capire se riusciranno a fornire elementi utili per l’identificazione.

Ma quello al deposito dei bus non è stato l’unico colpo messo a segno nella notte: ce ne è stato un secondo, che per prossimità e modus operandi spinge gli inquirenti a pensare che ad agire siano state le stesse persone. Nella piscina del Molinello, al quartiere di Vivere Verde, qualcuno è entrato e ha scassinato i distributori automatici, rubando poi anche gli spicci contenuti nella cassa.
Su tutti e due i colpi indagano i carabinieri.

I colpi si sommano a quelli messi a segno nella notte tra martedì e mercoledì dalla banda che ha rubato tre mezzi (due auto e un furgone) e “visitato” tre supermercati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento