Ruba un portafoglio in un negozio, non spende i soldi ma usa la carta fedeltà: denunciata

Le indagini sono partite proprio dalla strisciata della carta fedeltà, che ha fatto risalire i Carabinieri all'autrice del furto

CUPRAMONTANA - Aveva notato la cliente che la precedeva lasciare il portafoglio nei pressi della cassa. A quel punto, senza farsi notare, era riuscita a rubarlo e nasconderlo nella propria borsa. A tradirla la strisciata della carta fedeltà che essendo nominale ha indirizzato le indagini da parte dei Carabinieri verso di lei.

Il furto è avvenuto nei giorni scorsi all'interno del supermercato Coal. La vittima dopo essersi accorta di non avere più il portafoglio all'interno della propria borsa ha sporto denuncia ai militari che hanno subito avviato le indagini. Gli accertamenti hanno in poco tempo permesso ai Carabinieri di ricostruire l'intera vicenda, identificando l'autrice del furto in una 50enne incensurata della città, che infatti aveva ancora la refurtiva nel suo appartamento. A tradirla è stata la carta fedeltà, strisciata subito dopo gli acquisti della vittima. Un errore fatale che ha permesso agli investigatori di rintracciarla e denunciarla. Il portafogli ritrovato aveva ancora all'interno i 300 euro e tutti i documenti, proprio come al momento del furto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Addio a Attilio Sciarrillo, titolare della farmacia di via Ascoli Piceno

Torna su
AnconaToday è in caricamento