Cronaca

Senigallia: recuperati antichi porta ostie rubati in Convento

La Madre Badessa del Monastero delle Benedettine ha denunciato il furto, e i carabinieri hanno trovato il colpevole e scoperto il luogo dove erano state nascoste le teche, risalenti al XVIII e XIX secolo

Ieri la Madre Badessa del Monastero delle Benedettine di Santa Cristina, a Senigallia, in via dell’Angelo, ha denunciato il furto, consumato il 27 febbraio, di tre teche porta ostie, due delle quali dorate, risalenti al XIX secolo ed una, in argento massiccio, risalente al XVIII secolo, tutte di notevole interesse storico-artistico e devozionale.

Benché non esistessero fotografie degli oggetti rubati, né alcuna catalogazione, i Carabinieri di Senigallia si sono subito messi in moto e nella giornata di oggi,  al termine dell’attività d’indagine condotta anche negli ambienti locali dei pregiudicati per furto e ricettazione e dei tossicodipendenti, hanno denunciato in stato di libertà S.S., un 38enne senigalliese già noto alle forze dell’ordine.

I Carabinieri hanno recuperato l’intera refurtiva, nascosta dal ladro una cassetta postale in disuso lungo viale Bonopera. I beni recuperati sono stati quindi restituiti alle religiose.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senigallia: recuperati antichi porta ostie rubati in Convento

AnconaToday è in caricamento