Effusioni davanti ai poliziotti per nascondere la merce rubata

Due giovani sono stati fermati dalle Volanti con due pc rubati la notte precedente a un ristorante degli Archi. Alla vista degli agenti hanno iniziato a tubare come piccioncini

Stavano camminando in via Giordano Bruno ma quando hanno visto i poliziotti hanno iniziato improvvisamente ad abbracciarsi e a tubare come due innamorati. Non che ci sia nulla di male, per carità, ma ai poliziotti lo slancio amoroso è sembrato parecchio sospetto. E così, controllando meglio, sono saltati fuori due pc che risultavano rubati la sera prima in un ristorante degli Archi. I computer erano nascosti in una sacca che lui, romeno di 21 anni, aveva passato a lei, dominicana di 22, poco prima del controllo degli agenti. Il tutto è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri.

Per risalire al vero proprietario dei computer è bastato accenderli e trovare in memoria la documentazione commerciale del ristorante. Il proprietario in effetti ne aveva denunciato il furto avvenuto la notte precedente dopo che ignoti avevano rotto una finestrella laterale. La finta coppietta è stata denunciata per ricettazione. La ragazza è stata anche dichiarata in arresto per resistenza a pubblico ufficiale: mentre veniva portata in Questura ha tentato di dare calci e pugni agli agenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento