Cronaca

Riparazione «troppo cara», il cliente se ne va con lo smartphone del negoziante

Nei guai un 30enne fabrianese che dovrà rispondere del reato di furto aggravato. È stato rintracciato in centro dalla polizia

FABRIANO - Porta a riparare il cellulare ma quando va a riprenderlo contesta la spesa definita «troppo cara». Per ripicca ruba lo smartphone al titolare del negozio che lo denuncia per furto. È successo nei giorni scorsi, in una attività commerciale. L’autore del furto è stato individuato in meno di 24 ore, grazie all’intervento de poliziotti del Commissariato e alle telecamere presenti nel negozio. Il commerciante, nel corso del tardo pomeriggio precedente all’individuazione del ladro, una persona già nota alle forze dell’ordine, disoccupato, aveva avuto una vivace discussione con un cliente per il corrispettivo richiesto per un lavoro di riparazione di uno smartphone. Il cliente aveva iniziato ad urlare e sbraitare in quanto non concordava con il prezzo richiesto di cui ne voleva corrispondere a malapena la metà. Ponendo fine al diverbio, il negoziante lo aveva invitato ad andare via e di ritornare solo quando avrebbe avuto l’intera somma. Terminata la discussione, il giovane se ne era andato. Dopo qualche minuto, il negoziante si era però accorto della sparizione del proprio smartphone, lasciato sul bancone di vendita. Così era andato alla polizia per fare denuncia per furto.
Al commissariato aveva portato anche le registrazioni delle videocamere del circuito interno di sorveglianza del negozio. Da queste si era visto il giovane cliente  del pomeriggio precedente prendere il cellulare. Approfittando di un momento di distrazione del negoziante, aveva allungato il braccio verso la parte interna del bancone di vendita,  agganciando abilmente il telefonino che aveva poi trascinato velocemente nella tasca del giubbotto. Gli agenti hanno riconosciuto il ladro trovandolo in una via del centro storico. Il 30enne non ha potuto far altro che ammettere e restituire lo smartphone. La denuncia è stata fatta per furto aggravato. Nei suoi confronti verrà avanzata richiesta al questore Cesare Capocasa di emettere un avviso orale come misura di prevenzione a farlo rigare dritto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riparazione «troppo cara», il cliente se ne va con lo smartphone del negoziante
AnconaToday è in caricamento