Camerano: ladro lancia la refurtiva, ma scappa incontro ai carabinieri

Quando è scattato l'allarme antitaccheggio, per assicurarsi la fuga, ha scagliato la borsa contro l'addetto alla sicurezza spingendolo a terra e fiondandosi fuori… dove però ha trovato ad attenderlo i carabinieri

Ha superato le barriere delle casse con 150 euro di refurtiva (alimentari e cosmetici) e quando è scattato l’allarme antitaccheggio, per assicurarsi la fuga, ha scagliato la borsa contro l’addetto alla sicurezza spingendolo a terra e fiondandosi fuori… dove però ha trovato ad attenderlo i carabinieri.

Il fatto è successo ieri alle 19 al centro commerciale Carrefour di Camerano: protagonista un 33enne argentino naturalizzato italiano, S. H. N., residente a Civitanova Marche, noto alle forze dell’ordine per reati specifici commessi nel maceratese, che ha cercato di lasciare il supermercato con questo stratagemma rocambolesco ma una volta fuori è finito dritto in braccio ai militari, in quel momento in servizio sul posto.

La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita alla direzione, mentre il civitanovese è stato arrestato. L’autorità giudiziaria ne ha disposto il rientro presso il proprio domicilio a disposizione delle successive determinazioni giudiziarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento