rotate-mobile
Cronaca

Furti in villa e un’auto rubata, arrestato sospetto ladro. «Le chiavi erano su, mi serviva»

In manette un 22enne. Il giovane si trovava a Chiaravalle quando è salito a bordo della vettura. Questa mattina c’è stata la convalida in tribunale. Disposto il carcere. Si cerca il complice

ANCONA - Persone sospette vicino alle abitazioni di Candia e un’auto rubata a Chiaravalle che potrebbe essere legata a dei furti in abitazione. Le indagini sono in corso ma intanto i carabinieri del radiomobile hanno arrestato un rumeno di 22 anni. Ieri sera era a Rocca Priora, a bordo di una Citroen C3, grigia. Il passeggero che era con lui è riuscito a fuggire. Alla vista dei militari il giovane ha detto che aveva trovato le chiavi su e per questo aveva preso la vettura, perché gli serviva. Ma gli inquirenti sospettano che lui e il complice fuggito possano essere gli autori di alcuni furti che stanno avvenendo nelle frazioni di Ancona. Ieri sera infatti sono arrivate ai carabinieri chiamate di residenti di Candia per la presenza di due uomini vestiti di scuro  che furtivamente si muovevano fra i campi a ridosso delle recinzioni di alcune villette isolate. I due, dalla intenzioni facilmente ipotizzabili, una volta scoperti, si sono allontanati attraversando nuovamente i campi e facendo perdere le loro tracce.  

Proprio la presenza di pattuglie di carabinieri nella zona, chiamate ad intervenire una seconda volta su richiesta di un residente di un quartiere residenziale, ha permesso di acquisire elementi per l’individuazione e l’arresto del giovane rumeno che vive a Chiaravalle. Era stata segnalata la presenza di uno sconosciuto che con una torcia stava illuminando alcune abitazioni, probabilmente per individuare il punto debole della recinzione da scavalcare.  Appena scoperto si è subito allontanato con un’auto di colore grigio.  Effettuati i primi accertamenti, i militari hanno proseguito il servizio perlustrativo, tentando di individuare i sospettati e anche questa  volta è stata preziosa  la collaborazione tra cittadini e carabinieri. Il proprietario di una Citroen C3 di colore grigio, accortosi che l’automobile gli era sparita dal parcheggio sotto casa, ha fornito elementi ai militari della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Ancona per rintracciare il mezzo. La segnalazione ha portato le gazzelle dei militari dorici a raggiungere immediatamente Falconara dove era ferma l’auto dinanzi ad un’abitazione del lungomare di Rocca Priora, altro potenziale obiettivo della scorribanda dei ladri. 

Dopo aver capito di essere stati scoperti, uno dei ladri, approfittando dell’oscurità, è riuscito a dileguarsi lungo la spiaggia mentre il complice è stato immediatamente bloccato. Era il 22enne rumeno, con alle spalle precedenti specifici. All’interno dell’auto, restituita poi al proprietario,  è stato rinvenuto un motopattino elettrico del valore di un migliaio di euro,  sicuramente provento di un precedente furto. Tratto in arresto per il reato di furto di autovettura e ricettazione, il giovane straniero è comparso in Tribunale questa mattina per la direttissima: convalidato il provvedimento, per lui si sono aperte le porte del carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in villa e un’auto rubata, arrestato sospetto ladro. «Le chiavi erano su, mi serviva»

AnconaToday è in caricamento