Avevano rubato in un'auto un mese fa, giravano di notte con arnesi da scasso: denunciati

Gli stessi Carabinieri stamattina hanno denunciato un 36enne di Asti per aver raggirato prima e derubato poi un'anziana di Castelfidardo, residente in via Martiri della Libertà

Gli arnesi da scasso sequestrati

Lo scorso 23 maggio avevano già scassinato una Fiat 600 in sosta per rubare una borsa contenente documenti, carte di credito, bancomat, documenti e la somma di 50 euro circa. Ieri sera i Carabinieri li hanno fermati di nuovo in piena notte mentre giravano in macchina con un borsone pieno di arnesi utili per lo scasso. Prontamente bloccato, il mezzo veniva sottoposto ad accertamenti e perquisizione sul posto. Alla fine sono stati denunciati per detenzione e possesso ingiustificato di strumenti da scasso due uomini di etnia romD.G.A ., 26 anni nato a Chiaravalle e residente ad Ancona e S.M., 23 anni di Ancona, entrambi nullafacenti e pregiudicati. Il controllo è avvenuto in località Campanari alle ore 01:00 quando i due sono stati fermati a bordo di una Fiat Punto. Dentro la borsa c’era di tutto: chiavi inglesi, piede di porco, tronchesi, tenaglie, pinze, cacciavite e lima. 

RAGGIRO E FURTO. Gli stessi Carabinieri stamattina hanno denunciato un 36enne di Asti che si era presentato a casa di un’anziana fidardense in via Martiri della Libertà, qualificandosi come tecnico della società di fornitura idrica e, dopo aver finto di effettuare un intervento, ha approfittato di una distrazione della vittima per portarle via alcuni monili in oro e la somma di 4.500 euro. Individuato attraverso la propria utenza mobile che aveva utilizzato per telefonare alla vittima e identificato compiutamente grazie alla collaborazione della stessa vittima attraverso l’individuazione fotografica, è stato denunciato per furto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento