Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Rubavano auto in tutto l'hinterland Anconetano: presa la banda di Cerignola

Arresti e perquisizioni della polizia ad Ancona. Sono due le persone arrestate. Ecco i dettagli

Questa mattina i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Ancona e del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Senigallia, collaborati dall’omologo ufficio investigativo di Foggia e dal personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola, hanno arrestato due pugliesi, originari di Cerignola, rispettivamente di 29 e 26 anni, colpiti da Ordinanza di Custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Ancona e all’esecuzione di 7 perquisizioni locali a carico anche a carico di altri indagati in merito ai reati di furto aggravato, continuati ed in concorso di numerose autovetture, asportate nell’hinterland anconetano e province limitrofe.

Le indagini

L’indagine trae origine da una serie di furti di autoveicoli commessi in questo hinterland Anconetano e province limitrofe, a partire dal febbraio 2023, secondo un consolidato modus operandi: i corrieri, in genere due persone alla volta, viaggiando a bordo di veicoli “staffetta”, sempre condotti dall’indagato principale oggi tratto in arresto, giungevano sul territorio scelto per l’esecuzione del piano criminale e, dopo un attento sopralluogo, rubavano i veicoli mediante utilizzando una centralina di un’autovettura analoga. Successivamente, il principale indagato, sempre alla guida del veicolo “staffetta”, si occupava di “aprire la strada” al conducente del veicolo rubato (che cambiava di volta in volta alternandosi con altri soggetti), avvertendolo mediante appositi telefoni dell’eventuale presenza delle Forze dell’Ordine presenti ungo il tragitto. L’attività investigativa in parola ha permesso di accertare la commissione di 22 furti di autovetture di marca Volkswagen o Audi: il primo commesso a Senigallia a febbraio 2023 e, a seguire, ad Ancona, Marotta di Mondolfo, Riccione, Gabicce Mare, Altidona, Molfetta, San Benedetto del Tronto, Grottammare, Giulianova, Martinsicuro e Roma.

Nella notte del 18 settembre 2023, gli indagati oggi sottoposti a custodia cautelare in carcere, si erano resi responsabili del furto di una Volkswagen Golf Variant, rubata a Marina di Altidona. A seguito di un mirato servizio svolto dai poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, insieme ai colleghi di Teramo, gli agenti sono riusciti a localizzare ed a bloccare l’auto rubata e l’autovettura staffetta, traendo in arresto i due occupanti, che di seguito alla convalida dell’arresto, sono stati collocati agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

I numerosi riscontri acquisiti dagli investigatori hanno permesso alla Procura della Repubblica competente di richiedere ed ottenere dal GIP di Ancona adeguate misure cautelari custodiali eseguite nella mattinata odierna a carico dei due principali indagati contemporaneamente alle perquisizioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubavano auto in tutto l'hinterland Anconetano: presa la banda di Cerignola
AnconaToday è in caricamento