Numana: raffica di furti e tentati furti, sette denunce

Un bagnante è stato derubato da un vicino di asciugamano, e un uomo è stato colto in flagrante mentre cercava di introdursi in un camper. Cinque invece le persone trovate a bordo di auto sospette con attrezzi da scasso al seguito

Quattro tra furti e tentati furti che si sono consumati ieri a Numana, tutti sventati dai Carabinieri della locale Stazione, che hanno identificato e denunciato tutti i responsabili.

Il primo intervento è scattato alle 10 e 35 sulla spiaggia libera antistante la Piazza Miramare della Frazione di Marcelli: un uomo, P.K., cittadino tedesco 48enne, badante di professione e già noto alle forze dell’ordine per un furto su auto in sosta (nella foto), ha approfittato della temporanea assenza del suo vicino di asciugamano, un 35enne jesino – che era andato a farsi un bagno – per sottrarre il suo zaino con dentro degli occhiali firmati da 300 euro, il portafogli con documenti e 105 euro in contanti, e uno Smartphone. Il 48enne è stato colto in flagrante e  ora si trova ai domiciliari.

Appena due ore dopo gli stessi militari hanno sorpreso e bloccato S.D., 43enne di etnia rom nato a Verona, già noto alle forze dell’ordine, mentre tentava di introdursi nell’abitacolo di un camper sosta nella frazione di Marcelli presso la foce del fiume Musone. L’uomo è stato denunciato e proposto per il Foglio di Via Obbligatorio per tre anni dai comuni di Numana e Sirolo.

Alle tre del pomeriggio, in via Bologna, gli uomini dell’arma hanno fermato una Renault Clio con a bordo tre donne di etnia rom, tutte già note alle forze dell’ordine, che trasportavano nel cofano posteriore quattro cavi elettrici di rame della lunghezza totale di 60 metri e del valore commerciale di 150 euro, nonché una forbice da elettricista e alcuni arnesi da scasso. Le tre donne sono state denunciate e dovranno rispondere dei reati di ricettazione in concorso e possesso ingiustificato di grimaldelli. Anche a loro carico è stata inoltrata alla Questura di Ancona la proposta per l’emissione del  Foglio di Via Obbligatorio dai Comuni di Numana e Sirolo.

Infine, poco dopo le 18, un altro assalto è stato respinto dai militari operanti, questa volta in via del Conero: i carabinieri hanno infatti intercettato e bloccato un’Operl Corsa con a bordo due individui sospetti che si aggiravano osservando le abitazioni. Occultati sotto i sedili, i due passeggeri trasportavano una pinza e due cacciaviti con le punte limate, compatibili con forzature effettuate per perpetrare furti su auto in sosta e all’interno di abitazioni.
I due uomini a bordo, identificati per N.D., 32enne nato a Catania ma residente a Civitanova Marche, e  S.L.A., 23enne nato a Lucera ma residente a Potenza Picena (MC), entrambi già noti alle forze dell’ordine, sono stati denunciati e proposti per il Foglio di Via.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento