Furti in spiaggia a Senigallia, identificati i due responsabili

Identificati dalla polizia i due responsabili che da diversi giorni commettevano furti nel litorale senigalliese. I due giovani sono stati condotti presso gli uffici del Commissariato per maggiori accertamenti

Sono stati identificati dalla polizia i due responsabili che da diversi giorni commettevano furti nel litorale senigalliese. 

Dopo le ripetute denunce da parte dei turisti di furti di oggetti di poco valore, come occhiali, telefonini, orologi commessi in spiaggia sotto l’ombrellone quando si allontanavano per fare il bagno, personale in borghese della polizia ha effettuato sopralluoghi per verificare presenze di soggetti sospetti o cogliere sul fatto i responsabili dei furti.

Nella giornata di venerdì tali attività di polizia hanno consentito di individuare ed identificare due giovani, una donna D.N. ed un uomo J.C., che si muovevano nella zona della stazione in modo circospetto. Alla vista della pattuglia della volante, i due hanno tentato di disfarsi di qualcosa gettandolo per terra e i poliziotti hanno raggiunto e fermato i due ragazzi, recuperando un giravite ed un attrezzo in plastica (utilizzato dai topi d’appartamento per forzare le porte di ingresso).

Dopo l'identificazione, la donna risulta essere stata segnalata oltre 40 volte in varie parti d’Italia, ed avere pregiudizi penali in materia di furti, fornendo nominativi sempre diversi e dichiarando la minore età, non avendo però documenti al seguito. Un più approfondito controllo ha poi consentito di rinvenire alcuni orologi da uomo ed occhiali da sole dei quali i soggetti non hanno spiegato la provenienza, ma verosimilmente bottino dei furti commessi sotto l’ombrellone.

I due giovani sono stati condotti presso gli uffici del Commissariato di Senigallia per maggiori accertamenti. Gli arnesi, ritenendo che potessero essere utilizzati per commettere furti, sono stati sequestrati e i soggetti sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria.

In conseguenza dell'accaduto, il Commissariato consiglia a chi si recasse in spiaggia di non portare con sè oggetti di valore e, comunque, conservare in modo corretto gli oggetti e le borse che vengono portate in spiaggia. Nel caso si notino ancora presenze sospette muoversi fra gli ombrelloni, è opportuno contattare il 113 della Polizia di Stato per segnalare quanto visto e poter procedere al controllo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

Torna su
AnconaToday è in caricamento